Es Puyols Formentera
Lifestyle

I 4 hotel più stravaganti dell’isola Formentera

L'isola di Formentera è sempre stata una delle mete più ambite per i vacanzieri. Lasciare il caldo delle città e trasferirsi nell'isola iberica è il sogno di tanti, che sulle spiagge bianche di Formentera spesso si imbattono nei numerosi vip che premiano la bellezza dei luoghi.

La destinazione abbina infatti movida, acque cristalline e tante opzioni per il divertimento by day e by night. A Formentera non mancano bar, discoteche, ristoranti, e sopratutto ce n’è davvero per tutte le tasche. I più fortunati potranno scegliere di soggiornare a pochi passi dai luoghi più frequentati dai personaggi famosi, per “rischiare” di imbattersi nei simpatici siparietti di Christian “Bobo” Vieri o di rimanere senza parole nell’ammirare la bellezza di Belen Rodriguez o delle “curve” delle di Elena Santarelli.

Es Puyols
Es Puyols è l’area dell’isola più frequentata dai turisti italiani, che negli ultimi vent’anni hanno letteralmente colonizzato questo piccolo paradiso del Mediterraneo. L’hotel Voramar è uno dei must dell’estate italiana a Formentera, grazie al mix tra comodità e prezzo, quest’ultimo concorrenziale rispetto alle strutture alberghiere lussuose disseminate nell’Isola. Voramar, situato a soli 2 minuti a piedi dalla spiaggia e dai locali più cool della movida notturna, è uno degli hotel di Es Puyols più gettonati a Formentera, come testimoniano anche le numerose recensioni positive e l’indice di qualità nella classifica stilata da TripAdivosor.

Playa de s’es Illetes
La zona più ambita è invece quella a nord dell’isola: la Playa de s’es Illetes è probabilmente la spiaggia più bella, e nei paraggi si concentrano la maggior parte dei punti d’attrazione più importanti. Basti pensare al Ristorante Tanga, al ristorante Juan y Andrea che attira a pranzo una pletora di calciatori e protagonisti del mondo dello spettacolo.

Per rimanere a pochi passi, gli esperti consigliano due alberghi completamente differenti tra di loro. Per chi ama un relax “angelico”, l’Hotel Blanco ha tutte le caratteristiche giuste: la struttura è apprezzata per pulizia e professionalità, ma anche per una serie di servizi premium al passo con la tecnologia.

READ  Dove trasferirsi dopo la pensione, 5 mete europee per non stringere la cinghia

Decisamente più esotica, invece, ma non altrettanto stravagante, è l’atmosfera che si respira a pochi metri di distanza nell’Hotel Tahiti. Nel regno dei colori caldi e del legno, i vacanzieri saranno coccolati da una “imbarazzante” alternanza di vedute mozzafiato, con una terrazza che invoglia gli astanti a mollare definitivamente gli ormeggi.

Playa des Migjorn
Per coloro che hanno scelto Formentera preferendola ai Caraibi, potranno accontentarsi di una situazione a metà strada nei pressi della Playa des Migjorn. Otto chilometri di atmosfere paradisiache, di un giusto mix tra quel fascino selvaggio tipico dell’isola e uno spirito hippie che hanno stregato persino lo stilista Giorgio Armani. Incarna perfettamente lo spirito della zona il Gecko Beach Club, una delle mete più costose e più ricercate. In questo caso, non si tratta esattamente di un albergo, ma di mini-appartamenti destinati a chi non bada a spese e vuole garantirsi la riservatezza di una piscina privata o di un piccolo giardino. Il tutto si combina con colori morbidi e con una serie di servizi votati al relax al termine di una lunga e dispendiosa giornata in spiaggia.

Categorie
LifestyleTop News

Lascia un commento

*

*