Sport

I 5 motivi per cui al comune di Roma non conviene costruire lo stadio ora

In un periodo piuttosto povero di grandi notizie, anche una questione come lo stadio di Roma può tenere banco a lungo. Il braccio di ferro tra il Movimento 5 Stelle e gli appassionati di sport che chiedono la costruzione di un nuovo impianto sportivo sembra destinato a continuare a lungo, ma l’impressione è che alla giunta attuale non convenga realizzare il progetto. Almeno non nell’immediato futuro. Per almeno 5 motivi.

  • Questione economica – L’amministrazione comunale non ha mai nascosto le difficoltà finanziarie derivanti dalla precedente gestione del denaro. In questo momento la città non si può permettere un investimento pubblico di tale portata, anche se affidato a un privato.
  • Svalutazione dell’Olimpico – Il nuovo progetto porterebbe di conseguenza a una svalutazione dello stadio già esistente, l’Olimpico. Affidato alla sola Lazio, difficilmente potrebbe far registrare gli stessi incassi della gestione condivisa. Soprattutto in un periodo di rapporto burrascoso con il patron Lotito. Il nuovo stadio manderebbe quasi tutti gli introiti all’AS Roma, lasciando al comune le briciole. La spesa per la costruzione porterebbe solo a una diminuzione nei guadagni.
  • Coerenza – Non è un mistero che l’amministrazione del Movimento 5 Stelle vuole contenere i costi limitando le spese sportive. Per questo non è stata presentata la candidatura per i Giochi Olimpici 2016, per cui è ormai passato il termine ultimo. Investire sullo stadio sarebbe un dietrofront clamoroso, con una perdita d’immagine da non sottovalutare per tutti i fautori degli altri sport. Senza necessariamente assicurarsi quella degli appassionati di calcio.
  • Chi coglie i frutti? – Un progetto come un nuovo stadio richiede un tempo di realizzazione piuttosto lungo. E’ quindi probabile che i lavori vengano completati sotto un’altra amministrazione, che prendendosene carico nella parte finale potrebbe cercare di attribuirsene i meriti. Magari sfruttando la titubanza della giunta Raggi in questa prima fase di dibattito.
  • Divergenza di opinioni in giunta – Mentre il PD rischia la clamorosa scissione, il Movimento 5 Stelle romano non deve commettere lo stesso errore. Arrivare allo scontro su un argomento di interesse comune per i cittadini come lo stadio può portare una grave spaccatura. Meglio forse mantenere vivo il dibattito senza scavalcare una parte delle opinioni. Tradotto in termini pratici, rimandare l’inizio dei lavori fino alla prossima giunta.
READ  Dove trasferirsi dopo la pensione, 5 mete europee per non stringere la cinghia
Categorie
SportTop News

Lascia un commento

*

*